Appuntamenti

05/01/2019
Casa Addis - Via Roma 22, Seneghe
Anteprima Domo de sa Poesia

Vi aspettiamo il 5 gennaio a Casa Addis, una delle dimore storiche più importanti del Comune di Seneghe, per mostrarvi in anteprima lo spazio che ospiterà il progetto in attesa dell'inaugurazione ufficiale.

Programma della serata

h 19.30 | Inaugurazione esposizione "Non c'è verso" di Nicko Straniero, a cura di Valentina Scanu
h 20.00 | Art performance “Vabaret Coltair" di BRUJA & Nicko Straniero
h 22.00 | Dainocova live acoustic solo

Nicko Straniero

Si laurea in Belle Arti a Londra dove risiede per diversi anni fino al 2018 quando torna a vivere e lavorare ad Oristano. Il suo linguaggio espressivo si avvale di un mix di registri contrastanti, ambiguità semantica e visuale, inversioni simboliche e rapporti di somiglianza e referenzialità.

È interessato a decostruire nozioni di gusto ed estetiche talvolta marginali in lavori che creano tensioni e potenziali nuovi significati. Sperimenta negli anni con diversi media, spaziando dalla pittura al collage, dalla fotografia al video & sonic art, da installazioni sculturali alle perfomance.

Ha esposto i suoi lavori in recenti mostre personali presso la Fondazione Bartoli Felter (Cagliari) e l'Arrubiu Art Gallery (Oristano) e mostre di gruppo al T-Hotel (Cagliari), la Pinacoteca di Oristano (Dromos) e lo spazio Stopover_Art di Solarussa.

Vabaret Coltair - art performance: BRUJA & Nicko Straniero

In una performance paradossale BRUJA e Nicko Straniero cercheranno mediante un rituale sonico e visivo, di connettersi allo spirito di Voltaire, famoso illuminista francese.

Per facilitare l'impresa BRUJA creerà una composizione sonora dal vivo, usando varie tecniche di manipolazione del suono. Ma non vi roviniamo la sorpresa, il resto ve lo lasciamo scoprire sabato.

Dainocova

Al secolo Nicola Porceddu è un cantautore polistrumentista cagliaritano con all'attivo due album autoprodotti ("Fuga da scuola_2012" e " Dark tropicana_2015") e un EP ("Oggi che giorno è_2018"). Il suo repertorio, in buona parte ancora non pubblicato ma già parte integrante dei suoi live, nasce dall'unione della canzone d'autore italiana rielaborata e strafalcionata, il folk-rock alternativo di matrice anglosassone e la ricerca sonora in campo semiacustico. Il risultato è un cantautorato sbilenco, evocativo, romanticamente ironico e fortemente legato ad un'idea musicale pura.

Dopo aver suonato sin da adolescente prevalentemente in band di Noise rock, nel 2003 sceglie il randagismo e parte in giro per il mondo dove, nel 2015, decide di intraprendere una carriera solista. È così che nella primavera del 2006 nasce Dainocova e inizia la sua variegata attività live e produttiva.

Galleria fotografica della serata
  • Condividi la pagina